FAQ - Domande Frequenti
 
Si. Una volta entrato nel territorio Schengen, il visto di ingresso singolo permette al titolare di circolare all'interno del territorio Schengen più volte. Tuttavia, se il titolare di questo tipo di visto lascia il territorio Schengen, lui / lei non può rientrare di nuovo senza un nuovo visto valido.

 
 
I visti Schengen devono essere richiesti all'Ambasciata / Consolato dello Stato membro il cui territorio costituisce la destinazione principale dei viaggio in termini di finalità o di durata.

Se il viaggio comprende più di una destinazione Schengen, si prega di presentare la richiesta presso l'Ambasciata / Consolato dello Stato membro il cui territorio costituisce la destinazione principale del viaggio in termini di durata . Nel caso di uguale durata di permanenza negli Stati membri visitati, la richiesta deve essere presentata allo Stato Schengen che è il primo porto di ingresso.

 
 
Deve trasferire il visto di ingresso dal vecchio passaporto al nuovo e questo può essere effettuato soltanto dall'Ambasciata / Consolato che le ha rilasciato il visto. Per trasferire il visto è necessario presentare un nuovo modulo di richiesta.

 
 
No, è necessario ottenere il visto prima di partire dall'India.

 
 
 Si, lei ha bisogno di un visto Schengen per il suo viaggio.

 
 
È consigliabile fare richiesta nel suo paese di residenza.

 
 
No, lei deve fare la sua prenotazione dall'India e fornire i dettagli di detta prenotazione alberghiera nel corso della sua richiesta.

 
 
L'etichetta del suo visto avrà la validità del visto e del numero di giorni di soggiorno nei paesi Schengen. Ad esempio, diciamo che il suo visto sia valido per un mese con la durata di 10 giorni. Questo significa che lei può rimanere solo dieci 10 giorni nell’arco di un mese. Lei deve lasciare il Paese prima che scada il visto / durata del suo soggiorno. Un visto di breve durata le permette di rimanere nel Paese per non più di 90 giorni.

 
 
Un visto di un anno le dà il diritto a un soggiorno fino a 90 giorni una volta in sei mesi.

 
 
Se si desideri rimanere in Italia per più di 90 giorni (come studente, per lavoro, per motivi di ricerca, ecc.) bisogna richiedere un visto di lunga durata (visto di tipo D). Se si desideri fare viaggi brevi in l'Italia entro l'anno (per affari ecc.) allora bisogna richiedere un visto di breve durata con validità più lunga. La decisione di concedere un visto di validità più lunga è a descrizione del Consolato d'Italia.

 
 
I richiedenti sono liberi di presentare la domanda fino a 90 giorni prima della loro partenza. Tuttavia, tutte le domande devono essere presentate almeno 15 giorni prima della data prevista del viaggio per soddisfare eventuali ritardi imprevisti.

 
 
Deve essere compilato un modulo per ogni richiedente. Ogni richiesta deve essere completa con tutti i documenti giustificativi.

 
 
È necessario preparare una lettera di accompagnamento indirizzata al Funzionario Visti dell'Ambasciata / Consolato d'Italia descrivendo in dettaglio il motivo del viaggio, le date e qualsiasi altra informazione che possa essere d'aiuto nell'elaborazione del visto.

 
 
È necessario presentare l'assicurazione di viaggio per la richiesta di un visto di breve durata di tipo C. L'assicurazione dovrebbe coprire l'intera durata del soggiorno proposto nei territori Schengen e dovrebbe essere di un minimo di 30.000 euro.

 
 
Per i visti di lunga durata di tipo D è obbligatorio che i candidati visitino il Centro VFS personalmente, per i visti di breve durata di tipo C invece, il richiedente può mandare un rappresentante per presentare la sua richiesta. Per ritirare il passaporto, se il richiedente non è in grado di presentarsi di persona, può mandare un suo rappresentante con una lettera di autorizzazione del richiedente, un documento d’identità (copia di un documento d’identità con fotografia) e l’originale della ricevuta di VFS. Non si accettano richieste di Visto inviate per posta o per corriere.

 
 
Ogni richiesta di visto deve essere accompagnata dall'importo relativo al costo del visto secondo la categoria di visto richiesto. Il costo del Visto può essere pagato in contanti o attraverso un ordine di pagamento bancario (Demand Draft) intestato a “VFS GLOBAL SERVICES PRIVATE LIMITED”

Per ogni richiesta bisogna inoltre pagare una commissione di servizio a VFS. Si prega di far riferimento alla tabella dei costi delle rispettive categorie di visti per conoscere i costi applicabili.

 
 
VFS o l’ufficio Visti dell'Ambasciata o Consolato la contatteranno. Dovrà recarvi presso l'Ambasciata / Consolato d'Italia per il colloquio dopo che VFS le abbia fissato un appuntamento. La preghiamo di portare con sé la fotocopia del passaporto, la ricevuta di VFS e, se richiesto, altri documenti di supporto per il colloquio.

 
 
Una volta che la richiesta è stata elaborata dall'Ambasciata / Consolato Generale d'Italia e il passaporto è stato restituito al Centro di Richiesta Visti, è necessario che porti con se la ricevuta e la prova di accettazione per il ritiro del suo passaporto. Per conoscere gli orari della restituzione Passaporti si prega di visitare la pagina Contattaci del sito web.

 
 
Se non e possibile ritirare il passaporto di persona si può mandare un proprio rappresentante con una lettera di autorizzazione firmata, con un documento di identità (copia di un documento d’identità con fotografia) e la ricevuta originale di VFS.

 
 
Il Centro di Richiesta Visti può anche spedire la richiesta per corriere purché l'indirizzo fornito sia servito dal corriere associato, Blue Dart Couriers.
Al momento della registrazione della sua richiesta nel nostro sistema, le verrà chiesto se desideri che la sua richiesta le sia restituita tramite corriere.

 
 
Se il suo passaporto è con l'Ambasciata o Consolato e lei deve viaggiare in altri paesi è pregato di preparare una lettera di accompagnamento con i dettagli dei suoi numeri di contatto e del suo passaporto. In questa lettera la preghiamo di accennare alle ragioni per le quali desidera che le sia riconsegnato il passaporto ad interim, e consegni detta lettera al Centro di Richiesta Visti per l'Italia. La lettera verrà inoltrata al Consolato che deciderà circa il rilascio del passaporto.

Se lei volesse ritirare la domanda completamente, è pregato di seguire la stessa procedura, ma di dire che desidera ritirare completamente la richiesta di visto.

La informiamo che l'importo pagato non potrà essere rimborsato in alcun momento.

 
 
Il costo del Visto non è rimborsabile. Il ritiro della richiesta o il rifiuto della stessa non implicano che l’importo sia restituito.